Piazza Diaz, 38 - 46030

Formigosa di Mantova

+39 0376 440311

Contattaci



La Terra La Gente Le Tradizioni


bdiscografia-3-brigata-corale-3-laghi-mantova

Ormai da vent'anni la Brigata Corale 3 Laghi di Mantova cerca di colmare una grave lacuna lasciata incredibilmente aperta dalla Cultura ufficiale nei capitoli destinati alla storia della civiltà contadina, povera di fatti e di aneddoti, ma sorprendentemente ricca di contenuti spirituali.
Indagando con spirito critico nel mondo popolare, ha conosciuto e ha imparato ad amare la voce, la saggezza, i sentimenti della gente dei campi: gente umile e povera, spesso frustrata nelle speranze e nelle attese, ma ugualmente fiera delle sue tradizioni e decisa di fronte alla sorte avversa e alle calamità della natura.
In questa indagine l’analisi dei Canti Popolari assume importanza fondamentale per la lettura e l’acquisizione in chiave estetico-storica dei costumi del passato. Ninne nanne, ballate, canti d’amore, contrasti, canti burleschi diventano fertile terreno nel quale ricercare con successo le radici di una cultura autentica acquisita nel corso di tanti secoli e oggi purtroppo travolta e messa a tacere dalla civiltà delle macchine.
Il Canto Popolare, inteso non come lezione sterile e inutile, ma determinante nella sua funzione specifica di nutrire il futuro, può far rivivere il sapore di quel mondo elementare, senza razzi siderali, senza sottintesi e senza rimorsi, nel quale gli uomini davvero amavano la terra e osservavano religiosamente usi e tradizioni che arricchivano l’esistenza quotidiana, liberando gli animi dalle ansie e dalle paure e sviluppando un senso di fiducia nel futuro.
Quest’ultima fatica della Brigata Corale 3 Laghi è nata dunque col proposito di presentare alcuni canti di una collana ben più ampia, riportata alla luce in terra mantovana, grazie alla collaborazione di informatori nella cui memoria è archiviata una cultura straordinaria fatta di lezioni popolari, proverbi, sentenze e insegnamenti di vita. Il contributo di questi canti, sul piano dello sviluppo delle conoscenze della civiltà preindustriale, è particolarmente significativo. Quindi il loro messaggio è giustificatamente emozionante. Aiutano infatti a capire i segni e i colori dell’antico folklore mantovano; portano il fruitore attento a tuffarsi nella realtà genuina e buona della sua terra, con un tuffo capace di procurare un’ondata di ricordi non ancora del tutto svaniti; offrono l’occasione di riflettere sul simbolismo, non sempre limpido e trasparente, presente nelle lezioni. Non è superfluo spendere una parola a beneficio dei contenuti e dei personaggi che animano i canti, ricordando che ogni vicenda può trovare giustificato interesse solo in chi sappia trasferirsi mentalmente nell’ambiente umano e naturale dei tempi passati, dove il canto serviva a riconciliare gli animi ad una pacata accettazione dalla realtà, aveva funzione esorcizzante e purificatrice, era elemento inalienabile nei tre momenti essenziali dell’esistenza umana: nascita, matrimonio, morte.
Protagonista assoluto delle storie è la donna: nelle vesti di madre, sposa fedele o fedifraga, eroina, fanciulla ingannata o ingannatrice, è sempre la donna che sentenzia, decide, punisce, perdona, provoca, in uno scenario tra il reale e il fantastico, dove l’amore, nelle varie sue forme, dà gestualità e vita alle vicende. Come nelle fiabe c’entra sempre il re, la regina, il cavaliere, così in queste lezioni, eco del passato, i personaggi spesso diventano principi e baroni: la fantasia del popolo pare compiacersi di nspecchiare la splendida vita dei potenti.
I fatti vengono narrati con sobrietà di linguaggio, mantenendo lontane le espressioni volgari e licenziose. Anche da quella suprema libertà che è l’esplosione dell’amore, la tradizione popolare si guarda con pudore, in rispettoso ossequio di canoni che hanno radici secolari nella terra mantovana. Le tematiche della collana sono varie e interessanti sul piano dell’indagine etnologica. Un trittico di ninna nanne mi sembra trovi giusta collocazione in una raccolta dove il tema dell’amore è dominante ed è trattato con ampio cromatismo.
Seducenti, sotto il profilo letterario e musicale, le molte ballate presenti: l’Inglesa, Cecilia, Donna Lombarda, La figlia del paisan, ecc. pietre miliari della drammatica popolare, rappresentano le testimonianze della cultura orale più significative e di maggior pregio poetico.
Nei canti sul lavoro, In filanda serve a mettere l’accento sulla capacità da parte di certe lezioni di documentare fatti e memorie che aiutano a seguire e interpretare l’evoluzione socio-economico-umana delle classi contadine. Cos’ha magnà sposa, infine, nel suo particolare svolgimento iterativo, è da collocare tra le testimonianze popolari più arcaiche. Negli ultimi duecento anni, il processo di trasmissione e di localizzazione operato dalla gente ne ha profondamente toccato i caratteri e i contorni, arricchendone il testo di elementi grotteschi, deformandone il nucleo archetipico a beneficio di un modello definitivo di stampo prettamente burlesco.
Una nota particolare va riservata al M° Terenzio Zardini, cui sono attribuiti i nove decimi delle elaborazioni corali dei canti della collana. Il padre francescano, docente al Conservatorio di Verona e da sempre collaboratore della Brigata mantovana, ha il merito grandissimo di aver capito lo spirito popolare delle lezioni e la necessità di non snaturarne l’intima essenza. Così, sottolineando gli aspetti più significativi, drammatici e umani, attraverso ricercatezze e abbellimenti armonici, e nulla togliendo del sapore originale dei componimenti, ne ha esaltato l’immagine con tratti di cultura rinascimentale, romantica e melodrammatica. I suoi interventi, alla fine, sono risultati decisivi nel far vibrare il coro a guisa di orchestra, favorendo nell’esecuzione l’aspetto dialogico nel contesto di una situazione corale che molto spazio concede al perfezionismo artistico e all’espressività narrativa. GIANCARLO GOZZI

 

 

Brigata Corale 3 Laghi
Tel. +39 0376 440311 | Fax: +39 0376 440311
Sede Legale: Piazza Diaz 38 - Formigosa di Mantova (MN) - 46100
P.I. 00557780202 | C.F. 80022700209 | E-mail: info@corale3laghi.com
Powered by b2i - Business to Internet